8° Salone Internazionale della ricerca industriale
BOLOGNAFIERE - 5-6 giugno 2013
italiano
english
china
(cod.20483)

Biometano: cosa aspettiamo?

Categoria:
Workshop
Giorno/Ora:
Mercoledì 5
ore: 10:00
Posti:
Durata:
50 minuti
Sala:
Arena Cluster Tecnologici Nazionali, Pad.33

Evento terminato

Si attende un decreto, che da tempo giace nei cassetti ministeriale. E’ il provvedimento legislativo che autorizza l’uso del biometano come carburante del tutto analogo al metano. C’è in tutta Europa, ma non qui. In Germania si sono dati l’obiettivo di produrne circa 10 miliardi di metri cubi all’anno e sono tutti risparmiati rispetto al metano che si compra dalla Russia. In Italia c’è un potenziale di 8 miliardi di metri cubi. Il biometano è estraibile da una vasta gamma di attività agricole italiane. Non solo: l’Italia è il paese europeo che ha il maggior numero di veicoli a metano già circolanti. Quindi il vantaggio sarebbe immediato. E poi possediamo aziende come la LANDI Renzo Spa, collocate ai massimi livelli mondiali per l’impiantistica dei sistemi di distribuzione e per i motori a metano.
In breve: non resta che mettere in moto un settore che, fra l’altro, potrebbe generare anche numeri interessanti sul piano dell’occupazione.

Relatori:
Sergio Piccinini, Responsabile settore ambiente ed energia CRPA (Centro Ricerche Produzioni Animali)
Daniele Ceccarini, Dipartimento ricerche e sviluppo LANDI Renzo SpA

Smau Servizi srl con socio unico - P.IVA: 02796871206 - - - - design by: gabriele parpaiola